Questo sito contribuisce alla audience di

Ramek, Rudolf

statista austriaco (Teschen 1881-Vienna 1941). Ufficiale sul fronte italiano nella prima guerra mondiale, parlamentare cristiano-sociale dal 1919, fu ministro della Giustizia e degli Interni prima di assumere il cancellierato federale (1924-26). Nel marzo 1933 diede le sue dimissioni, insieme agli altri due membri, dalla presidenza del Nationalrat provocando la paralisi del Parlamento e spianando la strada al regime autoritario di Dollfuss, del quale Ramek avallò la Costituzione corporativa del 1934 come presidente (nominato) dello stesso Nationalrat.

Media


Non sono presenti media correlati