Questo sito contribuisce alla audience di

Ramiro III

re di León (? 962-presso Astorga 984). Succedette al padre Sancio I nel 967, sotto la reggenza della madre e della zia monaca Elvira. Nel 975 iniziò una politica aggressiva nei riguardi dei Mori, alleandosi con la Navarra e la Castiglia, ma ebbe la sfortuna di aver a che fare con un grande generale musulmano, al-Mansūr ibn Abī ʽĀmir detto Almanzor, che lo sconfisse più volte, e infine disastrosamente a Rueda (981), per cui perdette Simancas. La nobiltà galaico-portoghese approfittò del disastro per riconoscere come re Bermudo II, cugino di Ramiro III; questi, sopraffatto dal rivale e abbandonato dagli alleati, si ritirò presso Astorga, morendovi poco dopo, esautorato.

Media


Non sono presenti media correlati