Questo sito contribuisce alla audience di

Redmond, John Edward

uomo politico irlandese (Ballytrent 1856-Londra 1918). Moderato, assunse nel 1891, alla morte di C. S. Parnell, la guida del Partito nazionalista che portò all'unificazione e di cui divenne presidente nel 1900. Fautore dell'autonomia irlandese, sia pure nel contesto britannico, Redmond appoggiò apertamente il governo inglese con la prospettiva di far approvare l'home rule. Ma tale politica, giudicata eccessivamente conciliante dai nazionalisti irlandesi che costituivano l'estremista Sinn Fein, fu sconvolta dalla rivolta di Pasqua (1916) a Dublino. L'anno successivo, nonostante un ulteriore tentativo di raggiungere l'autogoverno, Redmond fu definitivamente sconfitto e il suo posto fu preso da De Valera.

Media


Non sono presenti media correlati