Questo sito contribuisce alla audience di

Reims

Guarda l'indice

città del dipartimento della Marne (regione: Champagne-Ardenne, Francia), 83 m s.m., 184.400 ab. (stima 2004).

Generalità

Situata sul fiume Vesle e sul canale Aisne-Marna, la città è un importante nodo delle grandi vie di comunicazione del N della Francia. Reims subì un vasto processo di ristrutturazione nel Settecento e venne gravemente danneggiata nel corso delle due guerre mondiali. È sede di un'università (che ha le sue origini nel sec. XVI) e di altre prestigiose istituzioni culturali tra cui la Biblioteca Carnegie. Nel 1991 la cattedrale di Notre Dame, il Palais du Tau e l'abbazia di Saint-Remi sono stati inclusi nel patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Vi nacquero il musicista Guillaume de Machaut (1300 ca. - 1377), l'economista J. B. Colbert (1619-1683) e l'antropologo e poeta R. Caillois (1913-1978).

Storia

Antica capitale della tribù celtica dei Remi (da cui il nome attuale), Durocortorum si sottomise spontaneamente a Roma. Città fiorente, divenne la capitale della Belgica secunda. Sede vescovile già sul finire del sec. III, fu devastata da Vandali e Unni (sec. V). La notte di Natale del 496 il vescovo Remigio vi battezzò Clodoveo e per ricordare quell'avvenimento tutti i re di Francia (a partire da Luigi VII) si fecero incoronare a Reims (del lungo elenco fanno eccezione solo Enrico IV e Luigi XVIII). Ceduta agli Inglesi con il Trattato di Troyes (1420), fu riconquistata da Giovanna d'Arco nel 1429. Parteggiò per la Lega cattolica al tempo delle guerre di religione fino a quando, in conseguenza della vittoria di Ivry (1590), fu sottomessa da Enrico IV. Durante la prima guerra mondiale fu occupata per qualche giorno dai Tedeschi (settembre 1914), che in seguito la sottoposero al fuoco della loro artiglieria infliggendole pesanti danni. Il 7 maggio 1945 il generale tedesco Jodl vi firmò la resa incondizionata della Germania.

Arte

La porta di Marte, un arco trionfale a tre fornici, è tra le poche testimonianze del periodo romano. Il più antico monumento medievale è la chiesa abbaziale di Saint-Remi, iniziata intorno al 1015 e trasformata parzialmente in forme gotiche nel sec. XII; nel severo interno a tre navate si conserva un ricco tesoro. Massimo monumento cittadino è la cattedrale di Notre-Dame, uno dei migliori esempi di gotico in Europa. Iniziata nel 1211, fu terminata nei primi anni del sec. XIV: la relativa rapidità dei lavori spiega l'estrema unitarietà dello stile. Fu restaurata dopo i pesanti danneggiamenti subiti nella prima guerra mondiale. I tre portali della facciata principale (occidentale) sono ornati da splendidi rilievi gotici, tra i quali sono famosi i gruppi dell'Annunciazione e della Visitazione nel portale centrale, modelli stilistici per molti scultori gotici tedeschi e italiani, e l'Angelo sorridente nel portale sinistro. Nel vasto e luminoso interno notevoli sono i capitelli scolpiti, le sculture della controfacciata e le vetrate del coro (sec. XIII). Il tesoro della cattedrale conserva il calice detto di Saint-Remi, lavorato in oro, smalti e pietre preziose (sec. XII). Presso il Museo delle Belle Arti si trovano importanti dipinti, soprattutto di scuola francese (Le Nain, Poussin, Delacroix, Corot, Millet, Renoir, Matisse ecc.), sculture, oggetti d'arte e ceramiche. Il Museo-abbazia Saint-Remi, che occupa il palazzo settecentesco attiguo all'omonima chiesa, è dedicato alla storia e all'archeologia locali. Il Palais du Tau, l'antico palazzo arcivescovile ricostruito ai tempi di Luigi XIV, conserva della struttura medievale originaria la cappella palatina e una sala gotica; all'interno sono custoditi oreficerie e statue provenienti dalla cattedrale e una collezione di arazzi.

Economia

Principale centro economico della Champagne, Reims è nota in tutto il mondo per la produzione e il commercio di vini. L'industria opera soprattutto nei settori tessile (fiorente già nel Medioevo), aeronautico, meccanico ed elettronico. Molto sviluppato è il terziario, anche per il ruolo amministrativo, turistico e universitario svolto dalla città.

Curiosità e dintorni

Nei dintorni si trova il Fort de la Pompelle, costruito tra il 1880 e il 1883 a completamento delle fortificazioni disposte a difesa della città. Monumento di interesse storico, ospita una raccolta di armi, uniformi, equipaggiamenti e oggetti militari e la collezione Friese, costituita da 560 copricapi dell'esercito imperiale tedesco.