Questo sito contribuisce alla audience di

Reinke de Vos

(Rainaldo la volpe), poemetto basso-tedesco di ca. 7000 versi, rielaborazione, attraverso l'olandese Hinrik van Alkmar (1480), di un testo medievale derivato a sua volta dal Roman de Renart. Il travestimento animalesco, come rivelano anche le glosse in prosa, è usato per criticare i vizi umani e le magagne del tempo, dei singoli ceti e soprattutto del clero e delle autorità, vittime però tutti dell'astuzia e dell'abilità rappresentate dalla volpe.

Media


Non sono presenti media correlati