Questo sito contribuisce alla audience di

Reisz, Karel

regista britannico di origine ceca (Ostrava 1926-Londra 2002). Critico e saggista (La tecnica di edizione del film, 1953), fu tra i maggiori esponenti e animatori del Free Cinema, cui partecipò come documentarista (Mamma non vuole, 1955, con T. Richardson) e produttore, e al quale diede il primo grande successo internazionale con Sabato sera, domenica mattina (1960). Diresse poi il film d'orrore psicologico La doppia vita di Dan Craig (1964), la bruciante satira Morgan, matto da legare (1966) e Isadora (1968), biografia della Duncan. Trasferitosi negli USA vi realizzò, dopo un lungo silenzio, 40.000 dollari per non morire (1974) e Guerrieri dell'inferno (1978). Tuttavia soltanto con il ritorno alle atmosfere inglesi e al romanticismo vittoriano si è posto nuovamente in luce (La donna del tenente francese, 1981). Decisamente meno significative le opere successive: Sweet Country (1985) e Alla ricerca dell'assassino (1990).

Media


Non sono presenti media correlati