Questo sito contribuisce alla audience di

Renièr, Rodòlfo

filologo e storico italiano della letteratura (Treviso 1857-Torino 1915). Discepolo di G. Carducci a Bologna, di A. Graf a Torino e di A. Bartoli a Firenze, fu insegnante di letterature neolatine all'Università di Torino dal 1883 alla morte. Fondò nel 1883 con Graf e con F. Novati il Giornale storico della letteratura italiana, che resta la sua opera maggiore. Come studioso di letteratura trecentesca, Renier preparò il testo critico delle liriche di Fazio degli Uberti, di novelle inedite di G. Sercambi, di alcuni autori rinascimentali. Notevoli sono gli Svaghi critici (1910) con scritti su autori italiani, francesi, tedeschi. In collaborazione con A. Luzio scrisse numerosi saggi di storia e di costume, tra cui Il tipo estetico della donna nel Medioevo (1885), Mantova e Urbino. Isabella d'Este ed Elisabetta Gonzaga nelle relazioni famigliari e nelle vicende politiche (1893).

Media


Non sono presenti media correlati