Questo sito contribuisce alla audience di

Repin, Ilja Efimovič

pittore russo (Čugnev, Harkov, 1844-Kuokkala, Finlandia, 1930). Dal 1863 al 1871 frequentò l'Accademia di San Pietroburgo (dove fu chiamato a insegnare dal 1890), affermandosi tra i migliori per nitidezza del disegno e qualità del colore (I battellieri del Volga, 1870-73, San Pietroburgo, Museo Russo), che l'artista sfruttò per la resa realistica dei suoi ritratti e dipinti di soggetto storico e sociale (Omaggio agli eroi della Comune nel cimitero parigino del Père Lachaise, Mosca, Galleria Tretjakov). Compì soggiorni a Roma e a Parigi (1873-76), ma più che alla pittura francese degli impressionisti (la cui influenza si rivelerà nel decennio 1880-90) fu sensibile a quella tedesca, secondo un orientamento comune ai pittori del gruppo degli Ambulanti, di cui Repin fu tra i maggiori esponenti fino al 1890 (Ivan il Terribile con il cadavere del figlio, 1885, Mosca, Galleria Tretjakov).

Media


Non sono presenti media correlati