Questo sito contribuisce alla audience di

Resheph

dio fenicio. È difficile stabilire la sua natura, dato che manca di una documentazione mitico-letteraria. È invece attestato il suo culto in una vasta area e per un lunghissimo spazio di tempo: è uno dei pochi dei che vengono venerati nel I millennio a. C. con la stessa intensità che nel millennio precedente; permane anche dopo l'ellenizzazione della regione, in quanto identificato con il dio greco Apollo. Questa identificazione non dice però molto su Resheph, perché in un testo ugaritico è invece equiparato al dio mesopotamico Nergal, re dell'oltretomba, e quindi totalmente diverso dal greco Apollo. § Le figurazioni più sicure di Resheph sono quelle trovate in Egitto: è in aspetto guerriero con scudo e mazza ad ascia di tipo siriano (sostituita talvolta da un arco con frecce o da un'asta) e copricapo conico ornato sulla fronte da una protome di gazzella.

Media


Non sono presenti media correlati