Questo sito contribuisce alla audience di

Reuter, Fritz

scrittore tedesco (Stavenhagen, Mecklemburgo, 1810-Eisenach 1874). Condannato a morte per la sua attività di liberale nel 1833, scontò sette anni di carcere duro. Più tardi si dedicò all'agricoltura. Esordì in dialetto basso-tedesco con dei racconti in versi, tra cui Kein Hüsung (1857; Niente casa), aspra polemica contro la proprietà terriera, e diede il meglio di sé, umorista ed epico, nei quattro romanzi autobiografici in basso-tedesco raccolti sotto il titolo di Olle Kamellen (1859-68; Vecchie storie), ambientati tutti nella provincia natia, calata con immediatezza e grande vigore espressivo in figure concrete e genuine.

Media


Non sono presenti media correlati