Questo sito contribuisce alla audience di

Rhode Island

Guarda l'indice

Stato federato degli USA nordorientali, 3140 km², 1.067.610 ab. (stima 2006), 340 ab./km², capitale: Providence. Confini: Massachusetts (N, E), oceano Atlantico (S), Connecticut (W).

Generalità

Stato federato del New England, il meno esteso dell'Unione ma il secondo per densità di popolazione. Nei settori occidentale e centrale il territorio è lievemente ondulato e ricco di bacini lacustri di origine glaciale; nel settore orientale, invece, è interessato interamente dalla baia di Narragansett, che si articola in insenature minori e ospita varie isole, tra le quali la Rhode Island, collegata alla terraferma da due ponti stradali. Il clima è di tipo continentale, ma piuttosto umido con precipitazioni intorno ai 1000 mm annui; gli inverni sono rigidi e le estati fresche (temperature medie a Providence: in gennaio -2 ºC, in luglio 22 ºC). Le principali risorse economiche sono l'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta), l'allevamento bovino e avicolo, la pesca e soprattutto l'industria, attiva nei settori tessile, metalmeccanico, chimico, alimentare, della gomma e della lavorazione dell'argento. Città importanti, oltre alla capitale, sono Pawtucket, Warwick, Cranston, Woonsocket, East Providence e Newport.

Storia

Formatasi come colonia nel 1647 dalla fusione delle colonie di Providence, Portsmouth e Newport, nel 1663 ottenne dal re Carlo II una Carta che garantiva la libertà religiosa. Durante la rivoluzione svolse un ruolo molto attivo. Una volta raggiunta l'indipendenza, il Rhode Island seguì una politica di difesa dei diritti dei piccoli Stati, prendendo spesso posizione contro le tendenze dominanti (in materia tariffaria, in occasione della guerra del 1812 e di quella messicana). Prevalentemente agricolo in una regione dominata dagli interessi industriali, fu teatro di una lotta politica particolarmente accesa che, nel 1840, sfociò in una rivolta (guerra di Dorr) presto domata. Fu l'unico Stato dell'Unione a votare contro la legge del proibizionismo, nel 1919.