Questo sito contribuisce alla audience di

Ribèra

comune in provincia di Agrigento (49 km), 223 m s.m., 118,67 km², 20.186 ab. (riberesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Cittadina estesa tra i bassi corsi dei fiumi Magazzolo e Verdura. Il nome deriva da quello di Maria Afan de Ribera, consorte del principe Luigi Moncada di Paternò che fondò il borgo nel 1627. Nel sec. XVIII passò a Giuseppe Toledo, sotto la cui signoria il territorio si sviluppò dal punto di vista demografico ed economico.L'abitato conserva la chiesa madre, della fine del Settecento, e il palazzo del municipio, ottocentesco.§ L'economia si basa principalmente sull'agricoltura, che offre soprattutto arance, olive e uva. Sono presenti attività estrattive (sabbia e ghiaia). L'industria opera nei settori alimentare, oleario, dei materiali da costruzione (calcestruzzo e cemento) e degli imballaggi.§ Diede i natali allo statista Francesco Crispi (1819-1901).

Media


Non sono presenti media correlati