Questo sito contribuisce alla audience di

Riccardo III (re d'Inghilterra)

re d'Inghilterra (Fotheringhay 1452-Bosworth 1485). Duca di Gloucester, figlio del protettore d'Inghilterra Riccardo di York, Riccardo III si conquistò ben presto la fiducia del fratello Edoardo IV mostrandosi abile amministratore delle Marche settentrionali. L'accordo dei due fratelli, entrambi spietati come autentici principi rinascimentali, costò la vita all'altro fratello, il duca di Clarence, reputato un pericoloso rivale da quando il Parlamento, nel 1470, lo aveva riconosciuto erede al trono. Morto Edoardo IV (1483) fu proclamato re il primogenito Edoardo V che non fu mai incoronato. Riccardo III ottenne la custodia del giovane monarca sottraendolo all'influsso della regina madre Elisabetta Woodwille e del suo partito. Messo da parte ogni scrupolo, pur di conquistarsi il trono, Riccardo III infierì sulla memoria di Edoardo IV contestando la legittimità dei discendenti, fece eliminare i due nipoti bambini, Edoardo V e Riccardo di York, e il 6 luglio, non senza la connivenza del duca di Buckingham, si fece incoronare regolarmente. Subito dopo Riccardo III dovette fronteggiare una vasta congiura ordita nel Paese dai sopravvissuti alla sua stessa politica di sterminio; tra costoro vi era persino il duca di Buckingham il cui “pentimento” avvenne soprattutto per motivi d'interesse. Il re non ebbe esitazioni: disperse le forze ostili, fece decapitare i capi della congiura e fece consacrare la propria autorità anche dal Parlamento convocato allora per la prima e ultima volta. Ulteriori atti del suo breve regno furono le riforme amministrative a vantaggio del clero, della borghesia e del popolo, rivali di “classe” della temuta nobiltà. E infatti proprio dai Tudor giunse la sfida decisiva allorché, nel 1485, Enrico Tudor, conte di Richmond, sbarcò nel Galles Meridionale con un piccolo esercito subito rinforzato da altri partigiani del Tudor. La battaglia nella piana di Bosworth sancì con la sconfitta di Riccardo III il trionfo di Enrico Tudor. A nulla valse al re d'Inghilterra, abbandonato da parte del suo schieramento nelle fasi cruciali della battaglia, la foga di spericolato combattente. Riccardo III morì sul campo e dalla sua fine ebbe inizio l'era dei Tudor. § La vita del sovrano inglese ispirò a Shakespeare il dramma storico Riccardo III.

Media


Non sono presenti media correlati