Questo sito contribuisce alla audience di

Ricci, Rènzo

attore teatrale italiano (Firenze 1899-Milano 1978). Cresciuto alla scuola di E. Zacconi, subì anche l'influsso di R. Ruggeri, maturando un'arte legata da un lato al naturalismo ottocentesco, dall'altro al gusto estetizzante dell'epoca successiva. Acquisì una solida popolarità in età giovanile e nel corso della sua lunga carriera affrontò un repertorio vasto e impegnativo (Shakespeare, Ibsen, Pirandello, O'Neill, Čechov), con cui superò certe inclinazioni ironico-mondane delle origini, fornendo forse la sua più alta interpretazione in Lunga giornata verso la notte di O'Neill. Attivo, sia pur saltuariamente, sulle scene fino agli ultimi anni di vita, fornì un'altra eccellente prova delle sue capacità interpretative in Le balcon di Genet.

Media


Non sono presenti media correlati