Questo sito contribuisce alla audience di

Richardson, Samuel

scrittore inglese (Derbyshire 1689-Londra 1761). Tra i creatori del romanzo inglese moderno, fu interprete della nascente borghesia inglese di cui rappresentò il conflitto con il vecchio ordine aristocratico. Egli contrappose l'asserzione morale e il senso delle realtà borghesi alla dissolutezza improduttiva della nobiltà, adottando un genere letterario nuovo, il romanzo epistolare, dove una serie di lettere permette l'organizzazione del materiale narrativo, l'approfondimento psicologico dei personaggi, nonché la notazione accurata della quotidianità. Richardson arrivò quasi per caso al romanzo, in tarda età, con una solida reputazione di buon padre di famiglia e attivo cittadino, rielaborando una raccolta di lettere-modello per ogni circostanza a uso di chi non sapesse scrivere appropriatamente. La lettera compilata per un padre, la cui figlia, domestica, è insidiata dal padrone, costituisce il nucleo originario di Pamela, or Virtue Rewarded (1741; Pamela o la Virtù ricompensata). Pubblicato anonimamente dallo stesso Richardson (che era tipografo), il romanzo ebbe enorme successo di pubblico, sia per la novità del tema e del punto di vista (una donna e per di più una domestica è la coscienza centrale del romanzo, attraverso cui si delinea il conflitto tra due diverse concezioni sociali, borghese e aristocratica), sia per l'affermazione letteraria del romanzo quale alternativa di classe alla letteratura aulica settecentesca. La via del trionfo di Pamela, che piegherà al matrimonio il suo insidioso corteggiatore, è cosparsa di lacrime: al pianto dell'eroina sulla sua virtù è affidata la mediazione fra realtà e morale; il sentimento si afferma, foriero del rinnovamento della sensibilità e principio informatore del romanzo sentimentale. La seconda parte del romanzo, aggiunta da Richardson per sottolinearne, descrivendo la vita di Pamela maritata, il valore etico, mostra, più che altrove, come la prolissità moralistica nuoccia all'economia narrativa, rallentando lo svelarsi dell'intreccio, a scapito della notazione psicologica e realistica. Al successo di Pamela seguirono imitazioni e parodie in gran numero; famosa la parodia di H. Fielding: An Apology for the Life of Mrs. Shamela Andrews (1741; Giustificazione della vita della signora Shamela Andrews). Nel secondo romanzo, Clarissa. Or the History of a Young Lady (1747-48; Clarissa. O la storia di una fanciulla), Richardson sostituisce al premio terreno il premio della pace celeste di Clarissa, giovane sedotta che sublimerà in una serena morte l'onta di una colpa subita. La novità consiste nell'intreccio dei punti di vista: l'azione è mediata da due serie di lettere parallele, di Clarissa all'amica, di Lovelace, il gentiluomo libertino, all'amico, e viceversa. La monotonia strutturale è interrotta dalle lettere di altri personaggi. L'ultimo romanzo, The History of sir Charles Grandison (1753-54; La storia di sir Charles Grandison), esalta invece le virtù mascoline, essendo la “storia di un uomo dabbene”, richiesta a Richardson da più parti. Richardson, vecchio e famoso, cessò la sua attività letteraria con una raccolta di massime tratte dai suoi romanzi, Maxims, or Meditations. L'influenza di Richardson fu enorme, non solo in Inghilterra ma anche in Europa, dove gli sono debitori tra gli altri La nouvelle Héloïse di Rousseau e il Werther di Goethe.

Media


Non sono presenti media correlati