Questo sito contribuisce alla audience di

Riego y Nuñez, Rafael de-

generale spagnolo (Santa María de Tuñas, Asturie, 1785-Madrid 1823). Ufficiale di carriera, lottò contro l'invasione napoleonica dal 1808 e finì prigioniero in Francia. Rimpatriato nel 1814, cospirò contro l'assolutismo in nome degli ideali liberali e massonici. Nel 1820 capeggiò la rivolta militare contro Ferdinando VII, che impose al re la Costituzione del 1812, e nei tre anni seguenti di regime liberale ebbe gradi (maresciallo di campo) e incarichi politico-militari di primo piano (deputato, capitano generale d'Aragona). Nel 1823 lottò invano contro le truppe francesi della Santa Alleanza, incaricate di ristabilire l'assolutismo. Catturato a Jaén, anche per il tradimento del generale Ballesteros, fu consegnato a Ferdinando VII che lo fece impiccare. “Inno di Riego y Nuñez” si chiamò più tardi, e anche nel 1931-39, l'inno nazionale della Spagna repubblicana.

Media


Non sono presenti media correlati