Questo sito contribuisce alla audience di

Robèrto II (re di Francia)

re di Francia, detto il Pio (968/74-1031). Figlio di Ugo Capeto e di Adelaide di Poitiers, associato al trono fin dal 987, vi salì effettivamente alla morte del padre (996). Ebbe un regno tormentato dalle lotte con i feudatari, ormai troppo potenti per obbedire al re. Anche i tre matrimoni poco giovarono ad appianargli gli ostacoli. Le nozze con Berta di Borgogna, che avrebbero dovuto assicurargli l'eredità di quel feudo, suscitarono scontri e inimicizie anche col papa, che non le riconobbe per la consanguineità. Per non perdere l'appoggio della Chiesa contro i feudatari, ripudiò la sposa. Morto lo zio e suocero Enrico il Grande, duca di Borgogna, con accanite e lunghe guerre ottenne il riconoscimento dell'eredità (1016), però più di nome che di fatto. Nonostante tentasse la stessa politica anche per la Provenza (sposò Costanza d'Arles), il suo potere a sud della Loira fu quasi nullo: il meridione andava staccandosi per costumi, cultura e civiltà. Uomo religioso e colto, favorì le riforme cluniacensi e l'autorità della Chiesa.

Media


Non sono presenti media correlati