Questo sito contribuisce alla audience di

Roccaromana

comune in provincia di Caserta (42 km), 180 m s.m., 27,06 km², 1035 ab. (roccaromanesi), patrono: san Cataldo (10 maggio e ultima domenica di settembre).

Centro dell'alta valle del rio Pietramelara (affluente di destra del fiume Volturno). Munito di rocca in epoca normanna (sec. XI), appartenne al Principato di Capua e seguì le vicende di Pietramelara, di cui fu una baronia. Subì gravi danni nel terremoto del 1980. Alle falde di un colle restano i ruderi del castello; sulla cima è un torrione cilindrico.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali e ortaggi), sull'allevamento (bovini e bufali) e sullo sfruttamento dei boschi. Una certa importanza ha il turismo escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati