Questo sito contribuisce alla audience di

Roisan

comune della Valle d'Aosta (7 km da Aosta), 870 m s.m., 14,67 km², 852 ab. (roisaeins), patrono: san Vittore (30 settembre).

Centro esteso nella bassa valle del Gran San Bernardo, presso la confluenza del torrente Artanavaz nel torrente Buthier; sede comunale è Martinet. Già frequentato dai Romani, nel Medioevo fece parte della signoria di Rhins. Fu poi dominato da altre famiglie fino al 1778, anno del definitivo affrancamento. Nel 1928 il comune fu soppresso e unito ad Aosta, tornando autonomo nel dopoguerra.Della parrocchiale di San Vittore (sec. XV, interamente restaurata negli anni Sessanta del Novecento) spicca il campanile romanico cuspidato a due piani di bifore.§ L'economia si basa sull'agricoltura (ortaggi, frutta e foraggi), l'allevamento bovino (cui si collega la produzione lattiero-casearia) e il turismo: la località è base di partenza per escursioni alla Becca di Viou (2855 m), sul cui percorso si trovano molti villaggi abbandonati. L'artigianato è attivo in particolare nel settore alimentare. § Il Carnevale, con le sue maschere allegre e multicolori e i suoi stravaganti personaggi (sempre gli stessi da decenni), accomuna Roisan agli altri centri della valle del Gran San Bernardo.

Media


Non sono presenti media correlati