Questo sito contribuisce alla audience di

Rom

Gruppo etnico originario dell'India nordoccidentale, facente parte della popolazione di lingua romanì, nota comunemente col nome di Zingari. Spostatosi dall'India all'inizio del sec. XI giunse in Asia Minore alla fine dello stesso secolo e in Europa a metà circa del Quattrocento. Il problema della loro identità è controverso, poiché genti diverse dai gruppi originari si sono aggiunte e integrate. Per questo, più che come gruppo etnico, i Rom vengono generalmente identificati in quanto nomadi. Rom è il termine con cui essi stessi si definiscono nel loro idioma. Esso significa uomo in contrapposizione al termine gagè che indica tutti gli altri genericamente definiti non Rom. La famiglia riveste grande importanza all'interno delle comunità. In alcuni gruppi i matrimoni sono combinati tra le famiglie. I Rom non praticano una religione particolare, ma adottano la religione più diffusa presso le popolazioni fra cui vivono. Si stima che nel mondo ci siano tra i 12 e i 15 milioni di Rom concentrati nei Balcani, soprattutto in Romania. Gruppi consistenti di Rom vivono in Francia, Spagna e Russia. In Italia il loro numero si aggira intorno ai 70.000 individui; la maggior parte, circa 45.000, è cittadina italiana, perché di antico insediamento, gli altri, di recente immigrazione provengono dai paesi dell'Europa dell'Est.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti