Questo sito contribuisce alla audience di

Roncóne

comune in provincia di Trento (51 km), 842 m s.m., 29,43 km², 1440 ab. (ronconesi), patrono: santo Stefano (26 dicembre).

Centro delle valli Giudicarie, situato tra i fiumi Sarca e Chiese. Di antiche origini, nel Medioevo appartenne ai principi-vescovi di Trento. Fece parte della pieve di Tione.§ Il borgo ha un aspetto tipicamente contadino caratterizzato da androni, vecchie strade e case; nella secentesca parrocchiale dei Santi Stefano e Vigilio sono custodite pregevoli opere d'intaglio coeve (cantoria, altare, decorazioni dell'organo) dell'artista locale G. B. Polana. La chiesetta dei Santi Cipriano e Giustina a Fontanedo conserva una pala cinquecentesca di Tebaldo da Riva.§ L'economia locale si basa sull'agricoltura (patate, ortaggi, frutta, orzo e foraggi), l'allevamento bovino e il turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati