Questo sito contribuisce alla audience di

Rops, Félicien

pittore e incisore belga (Namur 1833-Essonnes 1898). Cominciò come illustratore, caricaturista e redattore dell'Uylenspiegel, giornale politico-satirico da lui fondato nel 1854, su cui pubblicò i primi disegni, molto vicini alla satira feroce di Daumier. Stabilitosi a Parigi nel 1865, si dedicò alla pittura realista, subendo l'influsso di Courbet e Millet, ma i suoi interessi furono rivolti soprattutto all'acquaforte, tecnica nella quale sperimentò diversi procedimenti, raggiungendo un'eccellenza di mestiere che fece di lui uno dei maggiori maestri dell'incisione. Aderendo al clima simbolista francese, Rops fuse nella sua vasta produzione grafica (più di ottocento tavole) il gusto prezioso per la visione d'incubo e per il grottesco con quello libertino, sensuale e dissacrante, come appare sia ne La tentation de Saint-Antoine, sia nelle molte illustrazioni per opere letterarie (di Maupassant, Mallarmé, ecc.).

Media


Non sono presenti media correlati