Questo sito contribuisce alla audience di

Rosini, Giovanni

letterato italiano (Lucignano, Arezzo, 1776-Pisa 1855). Professore di eloquenza all'Università di Pisa, editore delle opere di Tasso, cui dedicò anche il mediocre dramma Torquato Tasso (1826), si cimentò nel romanzo storico con La monaca di Monza (1829); volle emulare Manzoni e narrò le vicende di Geltrude e di Egidio fuggiti in Toscana, ottenendo un largo successo di pubblico, ma anche l'inevitabile dileggio della critica. Tra gli altri romanzi: Luisa Strozzi (1833), Il conte Ugolino della Gherardesca (1843). Si occupò anche di storia dell'arte.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti