Questo sito contribuisce alla audience di

Rossétti, Christina Georgina

poetessa inglese (Londra 1830-1894). Sorella minore di Dante Gabriel, trascorse a Londra una vita ritirata rifiutando due volte il matrimonio per motivi religiosi. Rivelò giovanissima le sue qualità poetiche nei Verses (1847) e nella collaborazione alla rivista dei preraffaellitiThe Germ (1850). L'esuberanza e il brio giovanili espressi nella deliziosa raccolta Goblin Market and Other Poems (1862; Il mercato dei folletti e altre poesie) si placheranno nelle opere seguenti (The Prince's Progress and Other Poems, 1866; A Pageant and Other Poems, 1881; New Poems, postumi, 1896), dove le emozioni sono volutamente contenute e i ritmi semplificati. Anche se i temi sacri non sono frequenti, l'ispirazione della poetessa è essenzialmente religiosa, di un ascetismo sobrio e tutto interiore; lo rivela la presenza di una nota angosciosa, del senso della morte, del desiderio dell'aldilà, che incrina spesso la limpidezza e la soavità dello stile.

Media


Non sono presenti media correlati