Questo sito contribuisce alla audience di

Rossato, Arturo

commediografo e librettista italiano (Vicenza 1882-Milano 1942). Nel 1919 ebbe successo un crudo e originale romanzo di guerra, L'elmo di Scipio. È dello stesso anno la sua commedia in veneto sul libero amore, Prime giosse, cui ne seguirono molte altre ricche di inventiva e di ironia, quali La Brentana (1920), Nina, no far la stupida (1922, in collaborazione con Gian Capo; musica di Capodivacca), che ebbe uno straordinario successo e rilanciò la commedia musicale, La biondina in gondoleta (1925, in collaborazione con Gian Capo). Tra i suoi numerosi libretti si ricordano La tempesta per Lattuada, Giulietta e Romeo e I cavalieri di Ekebù per Zandonai, Notturno romantico per Pick-Mangiagalli. Fu anche collaboratore dell'Avanti! e redattore del Popolo d'Italia.

Media


Non sono presenti media correlati