Questo sito contribuisce alla audience di

Rossellino, Bernardo

architetto e scultore italiano (Settignano 1409-Firenze 1464). Come scultore creò nel Monumento funebre di Leonardo Bruni (1447-50, Firenze, S. Croce) un modello di struttura architettonica classica e di dinamica decorazione plastica, esemplare per gli sviluppi della scultura fiorentina della seconda metà del secolo. Come architetto fu tra i più originali e autonomi seguaci di Alberti: aiuto del maestro a Firenze nella costruzione di palazzo Rucellai, lo seguì a Roma dove ebbe il prestigioso incarico del rinnovamento, solo in parte attuato, del coro della basilica di S. Pietro; ma la sua opera più notevole e complessa fu la nuova sistemazione urbanistica del borgo di Corsignano, che il papa Pio II Piccolomini, nato proprio lì, volle rifondare col nome di Pienza: l'armoniosa struttura creata da Rossellino (dal 1459), organizzata attorno a una scenografica piazza su cui affacciano i principali edifici (cattedrale, palazzo del Comune, palazzo vescovile, palazzo Piccolomini), è, nella sua cristallina astrattezza geometrica, tra gli esempi ideologicamente più significativi dell'urbanistica rinascimentale.

Media


Non sono presenti media correlati