Questo sito contribuisce alla audience di

Ruffo, Titta

baritono italiano (Pisa 1877-Firenze 1953). Esordì nel 1898 e si ritirò nel 1931. Dotato di eccezionali mezzi vocali, impose in un vasto repertorio un tipo di interpretazione intensa e irruente, anche drammaticamente violenta, che fece scuola per il canto baritonale dei decenni successivi. Tale atteggiamento si accompagnava peraltro in lui a una varietà di accenti e a un'organizzazione tecnica di primo piano.

Media


Non sono presenti media correlati