Questo sito contribuisce alla audience di

Rumo

comune in provincia di Trento (56 km), 944 m s.m., 30,84 km², 811 ab. (rumeri o rumeni), patrono: Conversione di san Paolo (25 gennaio).

Centro dell'alto bacino del torrente Noce, esteso nella val di Lavazzè; sede comunale è Marcena. Già possesso dei principi-vescovi di Trento, nel 1467 il territorio divenne feudo dei conti di Thun.§ Oltre ad alcune antiche dimore, ornate di dipinti e con balconi in legno, a Marcena sorge la parrocchiale, di origine antica ma rimaneggiata nel sec. XVI, che custodisce un affresco cinquecentesco sul campanile e, all'interno, pregevoli altari lignei e una Via Crucis di M. Lampi. Cinquecentesca è la chiesa di San Lorenzo a Mione, mentre in quella di Sant'Udalrico in località Corte Inferiore si conservano importanti affreschi di G.B. Baschenis (1471). La parrocchiale di Lanza (sec. XV) ha pregevoli altari lignei; nei pressi di Mocenigo vi è un'interessante casa merlata e affrescata che fu dei Mocenigo e dei Coredo.§ L'economia locale si basa sull'agricoltura (mele), la silvicoltura, l'allevamento bovino e il comparto manifatturiero, attivo nel settore del legno (imballaggi). L'industria è presente nel comparto edile. In espansione il turismo escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti