Questo sito contribuisce alla audience di

Runge, Philipp Otto

pittore tedesco (Wolfgast 1777-Amburgo 1810). Dopo i primi studi ad Amburgo, frequentò l'Accademia di Copenaghen (1799-1801), centro culturale preromantico per la presenza di C. D. Friedrich, e quella di Dresda (1801-03), dove conobbe il pittore A. Graff e lo scrittore L. Tieck. Più che per i suoi dipinti, legati ancora al linearismo neoclassico di Carstens (I genitori e i figli dell'artista, 1806, Amburgo, Kunsthalle; Il mattino, pure ad Amburgo, che doveva far parte di un ciclo intitolato Le quattro fasi del giorno), Runge è considerato uno degli iniziatori della pittura romantica tedesca per i suoi scritti (Sfera dei colori, 1809; carteggio con Goethe), che teorizzano un'arte figurativa intesa come rappresentazione simbolica della potenza divina e delle forze metafisiche della natura realizzata attraverso un colore indagato nei suoi effetti psicologici. Fu illustratore di alcune fiabe tedesche dei Grimm e autore di poesie ispirate ai propri quadri.

Media


Non sono presenti media correlati