Questo sito contribuisce alla audience di

Russell, Morgan

pittore statunitense (New York 1886-Broomall, Pennsylvania, 1953). Stabilitosi a Parigi nel 1906, insieme all'amico Stanton MacDonald-Wright, elaborò, sviluppando le teorie neoimpressioniste, una pittura di percezione basata sull'accordo o sul contrasto di ritmi di colore. Dal titolo di una di queste opere, Sincromia, nacque così intorno al 1913 il sincromismo, movimento che si svolse parallelamente all'orfismo e che costituì una delle più importanti manifestazioni d'avanguardia nell'arte americana anteriore al 1920. Russell, a differenza degli altri artisti del sincromismo, perseguì una pittura di tendenza più astratta (Sincromia in quattro parti, n. 7, 1914-15; New York, Whitney Museum of American Art), alla quale affiancò anche una corrispondente produzione scultorea. Gli anni Venti del sec. XX segnarono nella pittura di Russell una crisi determinata da esigenze di resa figurativa, poi superata da un totale ritorno all'astratto.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti