Questo sito contribuisce alla audience di

Ruviano

comune in provincia di Caserta (23 km), 80 m s.m., 24,41 km², 1914 ab. (ruvianesi), patrono: san Leone Magno (prima domenica di maggio).

Centro della media valle del fiume Volturno. Chiamato Raiano fino al 1862 (forse da ara Jani) e fondato probabilmente dopo la distruzione di Telesia (1193), appartenne ai signori di Amorosi e nel sec. XVI divenne feudo dei Caracciolo. Dell'antico castello, oggi completamente trasformato, restano una torretta della rampa d'accesso e un torrione cilindrico.§ L'economia si fonda sull'agricoltura (cereali, uva da vino, olive e frutta) e sull'allevamento bovino e bufalino, con produzione di latte. Di un certo rilievo il turismo.§ L'11 novembre, nel giorno di san Martino, vi si celebra la singolare Festa dei Cornuti.

Media


Non sono presenti media correlati