Questo sito contribuisce alla audience di

Sàncio III (re di Navarra)

Garcés, re di Navarra e conte di Castiglia detto il Maggiore (m. 1035). Cominciò a regnare nel 1000, sotto reggenza; ma assunto presto il potere effettivo, divenne uno dei più importanti sovrani spagnoli del sec. XI, costruendo un grande Stato da Zamora al Mediterraneo. Con le armi e più spesso mediante matrimoni e alleanze, unì alla Navarra la Rioja, la Castiglia (avuta, questa nel 1028 grazie al matrimonio con la contessa Elvira di Castiglia e l'assassinio del cognato, García II), le contee pirenaiche di Sobrarbe e Ribagorza, parte della Guascogna, León e Palencia, e impose la propria tutela politica su altre regioni a cavallo dei Pirenei. La sua abilità e la sua energica personalità mantennero unite tante regioni finché visse: ma egli stesso, prima di morire, suddivise fra i quattro figli (García di Navarra, Ferdinando di Castiglia, Gonzalo e Ramiro) il grande regno, che così si disfece.

Media


Non sono presenti media correlati