Questo sito contribuisce alla audience di

Sánchez Ferlosio, Rafael

narratore spagnolo (Roma 1927). Figlio dello scrittore Rafael Sánchez Mazas, ha sposato la scrittrice Carmen Martín Gaite. Dopo Industrias y andanzas de Alfanhui (1951; Industrie e avventure di Alfanhui), ha ottenuto un grande successo con il romanzo El Jarama (1955), premio Nadal, un'opera realmente nuova, che aprì la via a una narrativa neorealista. È la cronaca di una giornata festiva passata da un gruppo di ragazzi madrileni sulle rive del fiume Jarama e terminata con una morte accidentale. Nel 1974 Sánchez Ferlosio ha pubblicato due volumetti, primi di una più lunga serie, di raffinate divagazioni saggistiche, sotto il titolo comune di Las semanas del Jardín e con sottotitoli latini (Liber scriptus proferetur e Splendet dum frangitur). Nel 1986 ha scritto El testimonio de Yarfoz, una sorta di cronaca leggendaria o epico-allegorica, non priva di intenzioni filosofiche e di reminiscenze letterarie (da Borges a Calvino). Successivamente si è dedicato soprattutto alla saggistica, collaborando anche a giornali e periodici. Frutto di tale attività sono i libri Campo de Marte, La homilía del ratón e Mientras no cambien los dioses nada ha cambiado, tutti del 1986, due grossi volumi di Ensayos y artículos (1992), solo in parte già pubblicati in precedenza e Relitti (1994).