Questo sito contribuisce alla audience di

Sélvo, Doménico

doge di Venezia dal 1071 al 1084 ca. Disinteressato alla politica del retroterra, si preoccupò del dominio del mare. Intrattenne ottimi rapporti con l'imperatore d'Oriente, di cui aveva sposato una sorella, ottenendo condizioni di privilegio per i traffici veneziani, e cercò di liberare le coste dell'Adriatico da competitori molesti, respingendo l'espansione dei regni di Croazia e d'Ungheria, e quella dei Normanni. Sbaragliò questi a Durazzo, ma più tardi subì una sconfitta molto grave per la quale, sembra, sarebbe stato deposto.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti