Questo sito contribuisce alla audience di

Sìnai, Mónte-

(Gebel Mūsā), regione montuosa in cui, secondo una tradizione, gli Ebrei, tre mesi dopo il loro esodo dall'Egitto, si stanziarono per ca. un anno, ricevendo da Mosè, loro capo, le norme di un nuovo ordinamento religioso e civile. Chiamata in alcuni testi biblici Horeb, la località non è ancora identificabile con certezza: infatti la tradizione ebraica e cristiana che colloca il monte della rivelazione nella penisola del Sinai è piuttosto tardiva. Altri tendono a collocare il monte Sinai nella zona di Paran, Seir, Qadesh. Un ampio dibattito ha suscitato, negli anni Ottanta del sec. XX, la sua identificazione da parte dell'archeologo E. Anati con la montagna sacra di Har Karkom, nel deserto del Negev meridionale, una delle maggiori zone di culto dell'età del Bronzo.

Media


Non sono presenti media correlati