Questo sito contribuisce alla audience di

Sāmkhya

sistema filosofico ortodosso indiano tra i più antichi, a cui si collega il sistema yoga. La dottrina di tipo ateistico ha un importante valore nella storia del pensiero indiano, perché a essa si ispirò Buddha nello sviluppare il suo insegnamento. Si basa su due principi divini ed eterni: la materia (prakṛti), in continuo mutamento, e l'anima (puruṣa) eternamente immutabile. Il sistema ha come fine la liberazione dalla reincarnazione attraverso la conoscenza, che consiste nell'accertata convinzione che l'anima di per sé è estranea al dolore e alla miseria e solo al giungere della morte si libera da ogni legame con la materia, restando in uno stato eterno di isolamento incosciente. Il primo testo della dottrina Sāṃkhya risale al sec. IV ed è legato al nome del filosofo Iśvarakṛṣṇa.