Questo sito contribuisce alla audience di

SIAI-Marchétti

(Società Italiana Aeroplani Idrovolanti Marchetti). Società aeronautica fondata nel 1915 a Sesto Calende come Società Idrovolanti Alta Italia-Savoia, che nel 1922, con l'ingresso del progettista A. Marchetti, assunse il nome di SIAI-Savoia Marchetti fino al 1936, quando la trasformò nell'attuale denominazione. Prima società italiana produttrice di idrovolanti, iniziò a dedicarsi alla costruzione di aerei militari durante la prima guerra mondiale, allargandosi poi nel settore civile. L'azienda costruì addestratori basici di grande successo, a pistoni e a turbina, come l'SF 260 (nato come aereo sportivo), l'S 211 (monomotore turbofan), l'FM 1019 Scout (esploratore e ricognitore leggero), il Canguro (bimotore utility), l'S 226 (bireattore per trasporto regionale), e progettò aerei come l'F 20 Condor per addestramento plurimotori e attività di controguerriglia, e il Cormorano S 700, versione anfibia del Canguro. La società che fece parte del gruppo Agusta e controllata dalla Finmeccanica agli inizi degli anni Novanta, nel 1997 è stata assorbita dalla Aermacchi.

Media


Non sono presenti media correlati