Questo sito contribuisce alla audience di

Saarikoski, Pentti

scrittore finlandese (Impilahti 1937-Joensuu 1983). Difensore della poesia socialmente e politicamente impegnata, la sua vita sregolata gli valse l'appellativo di enfant terrible della letteratura finnica. Poeta e traduttore di capacità non comuni e animatore della vita letteraria della Finlandia, ha tradotto soprattutto letteratura greca, americana, inglese (Omero, Saffo, Euripide, J. D. Salinger, Henry Miller, A. Ginsberg e Joyce). Tra le sue raccolte di versi: Poesie e Poesie di Ipponatte (1959), Dal mondo (1961), Cosa succede sul serio (1962), Giro dove mi pare (1965), Ad alta voce (1966), Non vorrei che finisse (1968), Invito alla danza (1980), La prima preda di primavera (1982). Delle opere di narrativa si ricordano i romanzi Le foglie morte dei nostri ricordi (1964) e Seriamente o no (1980).