Questo sito contribuisce alla audience di

Sabàudia

comune in provincia di Latina (22 km), 17 m s.m., 144,29 km², 16.229 ab. (sabaudiesi), patrono: Maria Santissima Annunziata (15 agosto).

Cittadina su una penisola tra due bracci dell'omonimo lago costiero; è compresa nel Parco_Nazionale_del_Circeo. Fu fondata tra il 1933 e il 1934 presso il lago di Paola (oggi lago di Sabaudia), in occasione della bonifica pontina progettata da G. Cancellotti, E. Montuori, L. Piccinato e A. Scalpelli, e ideata come centro amministrativo e commerciale di un vasto territorio agricolo organizzato. § Valido esempio di urbanistica razionalista in Italia, ha schema viario impostato su grandi assi, disposti ortogonalmente, su cui si innestano le strade “secondarie interne” e quelle “residenziali”. La piazza del Comune è nel centro della città. Poco distante è la piazza Regina Margherita, dove sorge la chiesa della Santissima Annunziata; all'interno è la Cappella Sabauda, fatta costruire da Margherita di Savoia in memoria di Umberto I nel 1901. Per le residenze si sono utilizzate palazzine a tre piani (nel centro, con pianoterra a negozi), case a schiera (lungo le vie secondarie), case isolate uni-, bi-, trifamigliari (ai margini della città). Nei dintorni vi sono resti archeologici romani.§ L'economia si basa sulla produzione di cereali, ortaggi, frutta, arachidi e foraggi; sull'allevamento bovino (bufale per produzione di formaggi tipici) e sull'itticoltura; sulle industrie conserviere, meccaniche, poligrafiche, dell'abbigliamento e dell'arredamento e sulla cantieristica nautica. Importante il turismo, con attrezzature balneari, sportive, ricreative e ricettività di ogni livello. § È compreso nel parco letterario dedicato al poeta Omero.

Media


Non sono presenti media correlati