Questo sito contribuisce alla audience di

Sabina, Karel

scrittore ceco (Praga 1813-1877). Partecipò come giornalista e uomo politico al movimento democratico radicale, ma si screditò più tardi agli occhi della società ceca per la sua collaborazione con la polizia segreta austriaca, scoperta già nel 1872. Tuttora valido è il suo contributo di storico e critico letterario (La storia della letteratura ceca del periodo antico e medio, 1860-66; Il teatro e il dramma in Boemia fino all'inizio dell'Ottocento, 1877). Scrisse anche versi, racconti romantici non privi, a tratti, di critica sociale (Il becchino, 1844; I contadini, 1847) e i romanzi Nel deserto (1863), considerato il primo romanzo sociale ceco, e Le tombe rianimate (1870). È stato inoltre autore di molti libretti d'opera, tra cui La sposa venduta (musicato da Smetana).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti