Questo sito contribuisce alla audience di

Saemundr, Sigfusson

scrittore e storico islandese (1056-1133). Gli fu erroneamente attribuita Edda poetica, il cui manoscritto fu scoperto nel 1643 dal vescovo islandese Brynjólfur Sveinsson e che fu da lui chiamato Edda Saemundi multisci. Saemundr scrisse, forse in latino, un'opera sui re norvegesi, ora perduta.