Questo sito contribuisce alla audience di

Saichō

monaco buddhista giapponese noto anche con il nome postumo di Dengyō daishi (767-822). È famoso per aver introdotto in Giappone una nuova scuola del buddhismo cinese, la tendai, che aveva appreso in uno dei suoi viaggi in Cina. Uomo molto aperto, accentuò il carattere sincretistico della dottrina, consentendo così alla sua nuova scuola un'elasticità di indirizzi che ne facilitò la diffusione presso ampi strati popolari. Centro principale della scuola rimane a tutt'oggi l'Enryakuji, complesso da lui fondato sul monte Hiei, a nordest di Kyōto. Oltre a un importante commento al Sūtra del loto, il testo canonico della disciplina, Saichō lasciò un'interessante opera dal titolo Difesa della nazione.