Questo sito contribuisce alla audience di

Sakçagözü

località della Turchia sudorientale, poco a S di Kahramanmaras, nei cui pressi, sul Coba Höyük, scavi inglesi hanno portato alla luce un palazzo fortificato neoittita di forma trapezoidale (m 130×100), cinto da spesse mura rafforzate da contrafforti esterni, eretto in mattoni crudi su fondamenta di pietra, secondo una tecnica frequente in Siria e nell'Anatoliaorientale agli inizi del I millennio. Il palazzo, articolato in vari ambienti e disposto su diversi piani, fu forse eretto da Muttallu di Kummukh, tra il 720 e il 708 a. C., e rimase in uso fino al 640 ca., quando venne distrutto da genti scitiche. Le lastre che decoravano il portico e la cinta muraria sul lato SW presentano analogie stilistiche e iconografiche con l'arte assira e con i rilievi di Zincirli.

Media


Non sono presenti media correlati