Questo sito contribuisce alla audience di

Samojlova, Tatjana Evgenevna

attrice cinematografica russa (Leningrado, oggi San Pietroburgo, 1934-Mosca 2014). Figlia di Evgenij Samojlov, il protagonista di Ščors (1939) di Dovženko (col padre recitò Amleto in teatro nel ruolo di Ofelia), discendente da una famiglia di attori russi che illustrò le scene di Pietroburgo dal primo Ottocento, divenne internazionalmente celebre al suo secondo film, Quando volano le cicogne (1957), interpretando poi per lo stesso regista KalatozovLa lettera non spedita (1960), per G. De Santis la prima coproduzione italo-sovietica Italiani brava gente (1964), per A. Zarchi Anna Karenina (1967). Del 1976 fu la sua partecipazione allo sceneggiato televisivo di produzione sovietica Il rosso e il nero, tratto da Stendhal.

Media


Non sono presenti media correlati