Questo sito contribuisce alla audience di

Sampèri, Salvatóre

regista cinematografico italiano (Padova 1944-Roma 2009). Con Grazie zia (1968), Cuore di mamma (1969) e Uccidete il vitello grasso e arrostitelo (1970) si affermò fra i giovani contestatori della società. Dopo Malizia (1973), Peccato veniale (1974) e Scandalo (1976), realizzò Sturmtruppen (1976), Nenè (1977), Ernesto (1978), Liquirizia (1979), Amore in prima classe (1980), Casta e pura (1981), Fotografando Patrizia (1984), La bonne (1986), Malizia 2000 (1991). Nel 2006 ha diretto per la televisione L'onore e il rispetto, un dramma tutto italiano ambientato nell'Italia degli anni Cinquanta.

Media


Non sono presenti media correlati