Questo sito contribuisce alla audience di

San Clemènte a Casàuria

abbazia nel comune di Castiglione a Casauria (provincia di Pescara), importante testimonianza della transizione dal romanico al gotico cistercense. Fu fondata nel sec. IX da Ludovico II, su un'isoletta del Pescara, nei pressi del sito romano di Interpromium. Più volte devastata (nel sec. X dai Saraceni, nell'XI dai Normanni), fu ricostruita nelle forme che ci sono giunte dall'abate Leonate tra il 1176 e il 1182 e visse per circa due secoli un periodo di grande splendore. La facciata ha tre portali: la lunetta e l'architrave di quello centrale sono interamente scolpiti con rilievi che illustrano le vicende dell'abbazia, mentre la porta in bronzo è decorata da 72 formelle con varie raffigurazioni. L'interno è a tre navate con abside semicircolare: l'altare maggiore è costituito da un sarcofago paleocristiano sormontato da un ciborio cuspidato e scolpito; notevole è il pulpito, opera del frate Giacomo da Popoli. La cripta conserva due recinti absidali, delimitanti le zone della chiesa originaria e della ricostruzione del sec. XII. Il Museo dell'Abbazia raccoglie reperti dell'insediamento romano di Interpromium e della primitiva fabbrica.

Media


Non sono presenti media correlati