Questo sito contribuisce alla audience di

San Giovanni Valdarno

comune in provincia di Arezzo (37 km), 134 m s.m., 21,39 km², 16.993 ab. (sangiovannesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Cittadina del Valdarno Superiore, alla sinistra dell'Arno. Nota in origine come San Giovanni in Altura, fu ampliata e fortificata nel 1299 dai fiorentini per contrastare l'espansione aretina. Nel 1340 divenne sede del vicariato del Valdarno Superiore per volere di Firenze, a cui fu sempre legata. Nel corso dei sec. XIV-XV fu teatro di aspre lotte: nel 1390 combattè contro Galeazzo Visconti e nel 1409 contro Ladislao di Napoli, nel 1447 e nel 1479 fu attaccata dagli Aragonesi di Napoli. § Il borgo medievale, realizzato forse da Arnolfo di Cambio, presenta una pianta rettangolare con le vie disposte ad angolo retto. Notevoli sono il Palazzo Pretorio, attribuito ad A. di Cambio, il gotico oratorio di San Lorenzo e la basilica di Santa Maria delle Grazie, quattrocentesca ma con facciata rifatta nel sec. XIX.§ Il quadro economico è dominato dall'industria, rappresentata dai settori siderurgico, metalmeccanico, tessile, vetrario, della ceramica e dei laterizi. È un attivo mercato agricolo al centro di un'area che produce cereali, ortaggi, olive e uva.§ Qui nacque Masaccio (1401-1428), grande innovatore della pittura quattrocentesca.

Media


Non sono presenti media correlati