Questo sito contribuisce alla audience di

San Godènzo

comune in provincia di Firenze (45 km), 404 m s.m., 99,19 km², 1187 ab. (sangodenzini), patrono: san Gaudenzio (ultima domenica di settembre).

Centro situato nella valle del torrente omonimo, in posizione panoramica lungo la statale Firenze-Forlì; è compreso nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna. Nel Medioevo appartenne alla nobile famiglia Guidi che, nel 1344, lo cedette a Firenze. Nel 1302 vi si svolse il convegno promosso dagli esuli ghibellini per accordarsi con gli Ubertini e i Guidi contro Firenze.§ Notevole la badia benedettina, fondata nel 1029 da Jacopo il Bavaro vescovo di Fiesole, su una precedente chiesa del sec. IX, con all'interno un polittico trecentesco di scuola giottesca e una scultura di Baccio d'Agnolo (1507).§ L'agricoltura dà foraggi, frutta e prodotti del bosco; è praticato l'allevamento di ovini e di suini. Frequentata località di villeggiatura, vede sviluppate le attività collegate, soprattutto artigianali.§ Nella frazione Castagno d'Andrea nacque il pittore Andrea del Castagno (1421 ca.-1457).

Media


Non sono presenti media correlati