Questo sito contribuisce alla audience di

San Lorènzo in Banale

comune in provincia di Trento (39 km), 758 m s.m., 61,92 km², 1117 ab. (sanlorenziani), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro situato alla destra del fiume Sarca. Forse di origine romana, fu una delle Sette Pievi. Citato nel Medioevo come Castrum Castelmanii, una delle due gastaldie in cui era diviso il Banale, fu feudo dei conti di Arco (1276).Nei pressi del borgo sopravvivono le rovine del medievale castel Mani e la parrocchiale di Dorsino, affrescata da C. Baschenis.§ Compongono il quadro economico locale l'agricoltura (patate, foraggi, noci) e l'allevamento bovino e suino, che alimenta una rinomata produzione di salumi (speck, salame all'aglio, pancetta arrotolata, fiocco culatello e la ciuiga, insaccato a base di rape e carne di maiale). Rilevante l'attività turistica: il paese è una nota località di villeggiatura.

Media


Non sono presenti media correlati