Questo sito contribuisce alla audience di

San Martino di Finita

comune in provincia di Cosenza (36 km), 550 m s.m., 23,74 km², 1294 ab. (sammartinesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato sul versante occidentale del Vallo del Crati. Il dialetto albanese ancora parlato da buona parte della popolazione testimonia la fondazione dell'abitato da parte di profughi albanesi, che qui giunsero intorno al 1470. Dal 1502 appartenne alla famiglia Rossi, passando poi nel 1687 agli Alimena, che mantennero il feudo fino al 1806.La chiesa del Borgo ha un portale in pietra e, all'interno, altare e pulpito decorati con motivi barocchi e un organo a canne secentesco di origine spagnola.§ L'economia è prevalentemente agricola (olive, cereali, castagne, sementi); altre risorse provengono dalle attività silvo-pastorali e dall'allevamento di bovini e suini. L'industria opera nei settori alimentare e conserviero. Rinomato è anche l'artigianato di arazzi, coperte e tappeti.

Media


Non sono presenti media correlati